Location

Fuori rotta non solo di nome

cozza.svg oliva.svg

il
Panorama

L’ampia terrazza del Fuori Rotta è il nostro fiore all’occhiello, con la città di Riomaggiore ai nostri piedi e una “difficile” decisione da prendere: ammirare prima la città, il mare o le colline?

Un triplice spettacolo da godersi nella tranquillità della zona, lontana dai flussi turistici della città bassa, e cullati dal calore del sole, sempre mitigato dalla fresca brezza che contraddistingue la parte alta di Riomaggiore.

Un’esperienza da provare indifferentemente tutto l’anno, nelle fresche serate estive, come nelle soleggiate e calde giornate invernali.

la
Struttura

Tra le case alte, strette e colorate di Riomaggiore c’è un edificio a due piani giallo, anzi giallissimo, nel quale giochi di luce e ambienti curati nel dettaglio creano un’atmosfera calda e romantica, perfetta per godersi una cucina ricca di sorprese.

Al suo interno, una cucina e una saletta. Al suo esterno, una terrazza panoramica accogliente e sempre ventilata, in grado di ospitare fino a 20 coperti.

L’edificio accanto, una tipica casa-bottega, è invece adibita a cantina e può ospitare altri 16 coperti.

bussola.svg

la
Posizione

Non è un caso che il nostro ristorante si chiami Fuori Rotta.

Nonostante disti poco più di 5 minuti dal mare, infatti, la sua posizione, nella parte alta di Riomaggiore, lo colloca effettivamente fuori dalle rotte turistiche, proteggendolo dalla ressa e dai rumori tipici del lungomare.

conchiglia.svg conchiglia-2.svg

Riomaggiore

Uno dei borghi più caratteristici delle Cinque Terre, ricco di storia e tradizione, ha in realtà un’origine anche più particolare.

Una leggenda del VIII secolo racconta di un gruppo di profughi greci in fuga dalle persecuzioni dell’imperatore Leone III Isaurico, che approdarono presso la punta di Montenero e vi si insediarono, proprio nella zona in cui sorge oggi il Fuori Rotta.

Da visitare a Riomaggiore: il borgo con le sue cantine, il lungomare, il castello e la Chiesa di San Giovanni Battista.